Interrogazione n. 1608/A

CONSIGLIO REGIONALE DELLA SARDEGNA

XVILegislatura

Interrogazione n. 1608/A

(Pervenuta risposta scritta in data 10/10/2022)

DERIU, con richiesta di risposta scritta, sulle problematiche inerenti al servizio di trasporto scolastico in provincia di Nuoro.

***************

Il sottoscritto,

premesso che con la deliberazione n. 19/29 del 21giugno 2022 “Definizione del calendario scolastico per l’annualità 2022/2023 nella Regione Sardegna” la Giunta regionale ha stabilito la data di inizio delle lezioni il 14 settembre 2022 per tutte le scuole di ogni ordine e grado;

considerato che:
– con l’avvio dell’anno scolastico, i principali fruitori dei mezzi di trasporto pubblico risultano essere gli studenti, impegnati a raggiungere le scuole per frequentare le lezioni negli orari previsti, e a tornare a casa una volta terminate le medesime;
– da tempo, nonostante il calendario scolastico imponga la data di inizio delle lezioni nel mese di settembre, gli studenti e le loro famiglie rilevano numerosi disservizi relativi al servizio di trasporto pubblico, principalmente la carenza di mezzi pubblici sufficienti per permettere a tutti loro sia di raggiungere le scuole negli orari stabiliti per le lezioni sia di tornare a casa, essendo impossibilitati a salire sui mezzi a causa del cospicuo affollamento;
– nonostante le numerose segnalazioni fatte all’Azienda regionale sarda trasporti (ARST), i mezzi mandati per provvedere a recuperare gli studenti rimasti a terra arrivano in ritardo, impedendo agli studenti stessi di arrivare in orario alle lezioni, creando innumerevoli disagi alle famiglie spesso costrette, quando possono, a sopperire alle carenze del servizio di trasporto pubblico accompagnando i propri figli a scuola;

tenuto conto che, inoltre, gli studenti lamentano spesso di essere costretti a scendere dai mezzi di trasporto in presenza di altri utenti, come se fosse meno rilevante la loro frequenza nelle scuole rispetto alle esigenze che conducono altri cittadini all’utilizzo del mezzo pubblico;

preso atto, sulla base delle considerazioni sopra riportare, della carente programmazione del servizio di trasporto pubblico, non organizzato sulle esigenze della compagine studentesca,

chiede di interrogare il Presidente della Regione e l’Assessore regionale dei trasporti, per sapere:
1) se siano a conoscenza dei fatti esposti nella presente interrogazione;
2) se, in che modo e in quanto tempo, intendano porre in essere tutte le azioni indispensabili per programmare in modo efficiente il servizio di trasporto pubblico, sulla base delle esigenze degli studenti, in modo da permettergli la frequenza di tutte le lezioni, oltreché il rientro a casa, evitando innumerevoli disagi a loro e alle loro famiglie.

Cagliari, 19 settembre 2022

Condividi:
Aumenta dimensioni caratteri
Alto contrasto