Mozione n. 599

CONSIGLIO REGIONALE DELLA SARDEGNA

XVILegislatura

Mozione n. 599

(Discussa il 05/07/2022 – Approvati Ordine del giorno n. 87 e Ordine del giorno n. 88 il 05/07/2022)

DERIU – MELONI – COMANDINI – CORRIAS – GANAU – MORICONI – PINNA – LAI – COCCO – SATTA Gian Franco – AGUS – PIU – ORRÙ – CADDEO – ZEDDA Massimo – LI GIOI – MANCA Desiré Alma – CIUSA – SOLINAS Alessandro sul progetto inerente ai parchi eolici marini di fronte alla Costa Smeralda, alla Gallura e alla Baronia.

***************

IL CONSIGLIO REGIONALE

VISTO il progetto dei parchi eolici marini galleggianti da costruire di fronte alla Costa Smeralda, alla Gallura e alla Baronia;

CONSIDERATO che i parchi eolici marini dovrebbero essere edificati di fronte alla Costa Smeralda, alla Gallura e alla Baronia, nonché dinanzi al Parco naturale regionale di Tepilora, riconosciuto dall’Unesco come Riserva della Biosfera, MaB UNESCO di Tepilora, Rio Posada e Montalbo, l’unica riserva presente in Sardegna;

TENUTO CONTO che la costruzione dei parchi eolici di fronte alla Costa Smeralda, alla Gallura e alla Baronia rappresenta un grave passo indietro sia rispetto alle politiche ambientali che tutelano il territorio, sia rispetto al progetto avanguardistico dell’Einstein Telescope, oltreché risultare manifestamente contraria alle politiche che hanno permesso al territorio di divenire Riserva della Biosfera;

PRESO ATTO della contrarietà manifestata dalle diverse amministrazioni locali del territorio nel quale si vorrebbero edificare i parchi eolici marini, motivata dalla deturpazione del paesaggio che la costruzione comporterebbe e da una necessaria salvaguardia dell’ambiente e tutela del turismo e della pesca,

impegna il Presidente della Regione e la Giunta regionale,

affinché dispongano tutte le azioni necessarie ed urgenti atte a sospendere l’edificazione dei parchi eolici marini di fronte alla Costa Smeralda, alla Gallura e alla Baronia, e a costituire dei tavoli tecnici indipendenti per una valutazione dell’impatto della costruzione sull’ambiente dei territori interessati e dell’intera Isola, e scongiurare la devastazione del paesaggio e dell’ambiente naturale.

Cagliari 23 giugno 2022

Condividi:
Aumenta dimensioni caratteri
Alto contrasto