Interrogazione n. 1514/A

CONSIGLIO REGIONALE DELLA SARDEGNA

XVILegislatura

Interrogazione n. 1514/A

CUCCU, con richiesta di risposta scritta, sulla necessità di tenere aperto il servizio di Pronto soccorso presso l’Ospedale CTO di Iglesias.

***************

La sottoscritta,

premesso che dall’inizio dell’emergenza sanitaria per il Covid-19 il servizio del Pronto soccorso dell’Ospedale CTO di Iglesias, come altri, è stato oberato di emergenze di diversa gravità e che i tempi di attesa sono diventati insostenibili a causa della grave carenza di personale medico ed infermieristico;

rilevato che il servizio di Pronto soccorso del CTO di Iglesias unitamente al Pronto soccorso dell’Ospedale Sirai di Carbonia servono un bacino di 27 comuni per una popolazione pari a circa 120.000 abitanti;

appurato che:
– anche nel Sulcis iglesiente numerosi comuni risultano essere sprovvisti del medico di medicina generale e della guardia medica a causa della carenza dei medici stessi;
– la diversa geolocalizzazione dei due servizi di Pronto soccorso è necessaria affinché la popolazione dei comuni più distanti in entrambe le direzioni possano raggiungere tali servizi in tempi ragionevoli;
– con la stagione estiva la popolazione presente sul territorio aumenta esponenzialmente;
– il trasporto dei pazienti per mezzo delle ambulanze è anch’esso al limite della sostenibilità a causa dell’elevato numero dei servizi, della carenza del personale e per le difficoltà legate alle attuali condizioni climatiche;
– il CTO è raggiungibile da numerosi paesi per mezzo della strada statale n. 130 (strada a 4 corsie a scorrimento agevole);
– in virtù dell’ottimo collegamento con la strada statale n. 130 (strada a 4 corsie a scorrimento agevole) il CTO potrebbe essere anche il PS alternativo a quelli del capoluogo di Regione Cagliari per scongiurarne l’intasamento essendo già cominciata la stagione turistica che si preannuncia da record rispetto agli anni passati;

constatato che l’Ospedale CTO e il servizio di PS è da sempre rinomato come un servizio d’eccellenza, procedere con la sua chiusura oltre a togliere un servizio primario ed imprescindibile determinerebbe disorientamento e preoccupazione nei cittadini compromettendo inoltre l’immagine turistica della cittadina di Iglesias sempre più meta di migliaia di turisti,

chiede di interrogare il Presidente della Regione e l’Assessore regionale dell’igiene e sanità e dell’assistenza sociale per chiedere:
1) l’immediata revoca della chiusura del servizio stesso;
2) lo scorrimento delle graduatorie affinché possano venir collocati in servizio medici ed infermieri attualmente in attesa.

Cagliari, 27 giugno 2022

Condividi:
Aumenta dimensioni caratteri
Alto contrasto