Versione per la stampa http://www.consregsardegna.it/wp-content/plugins/print-o-matic/css/print-icon-small-black.png

Bocciata la mozione sul sistema sanitario. Approvati tre odg, la PL 212/A e la PL 122

Il Consiglio regionale ha bocciato  (Presenti 51, votanti 50, si 21, no 29, astenuti 1) la  mozione N. 338 (Lai e più) “sulla grave situazione di criticità in cui versa il sistema sanitario della Sardegna”. Nella seduta di questo pomeriggio è intervenuto l’assessore regionale alla sanità Mario Nieddu che ha detto che i casi di Covid – 19 registrati dal 31 luglio ad oggi sono 3805, sono stati eseguiti 216.503 tamponi, i posti letto sono 255 in tutta la Sardegna. Di questi sono occupati 198, di cui 172 in degenza ordinaria e 26 in terapia intensiva. La situazione è in evoluzione ma sotto controllo: la Regione è pronta ad attivare ulteriori strutture per arrivare ad un massimo di 402 posti letto per i degenti affetti da virus. L’opposizione ha chiesto di far slittare, vista l’emergenza sanitaria in atto, l’entrata in vigore della riforma sanitaria approvata dal Consiglio il primo settembre 2020. Il Consiglio regionale ha approvato poi un ordine del giorno (Presenti 51, votanti 39, si 32, no 7, 12 astenuti) primo firmatario il capogruppo della Lega Dario Giagoni, che impegna il Presidente della Regione e l’assessore alla Sanità a rafforzare gli interventi connessi alla campagna antinfluenzale, a potenziare la medicina specialistica ambulatoriale extra ospedaliera e la medicina dell’emergenza territoriale e provvedere al miglioramento e potenziamento della formazione continua dei medici specialistici ambulatoriali. Approvato all’unanimità anche l’ordine del giorno n. 2 (Daniele Secondo Cocco e più) che invita il presidente della Regione, l’assessore agli enti locali e l’assessore alla sanità, a verificare i modelli organizzativi necessari sulle modalità di svolgimento delle elezioni amministrative del 25 e del 26 ottobre in relazione alla crisi sanitaria. Approvata (Presenti 42, votanti 30, si 30, astenuti 12) anche la PL 212/A (Cocciu e più) “Integrazioni e modifiche alla legge regionale 23 luglio 2020, n. 22 (Legge quadro sulle azioni di sostegno al sistema economico della Sardegna e a salvaguardia del lavoro a seguito dell’emergenza epidemiologica da Covid-19)”. Via libera (Presenti 41, votanti 36, si 36, 5 astenuti) anche alla PL 122 (Mura e più) “Modifica all’articolo 3 della legge regionale n. 28 del 1985 in materia di termini per la presentazione delle domande di contributi” in occasione di calamità naturali ed eccezionali avversità atmosferiche”. Approvato (Presenti 41, votanti 36, si 36 5 astenuti)  anche un ordine del giorno unitario che ha sintetizzato le mozioni 344 (Caddeo e piu) sulla richiesta di rinvio della procedura selettiva straordinaria, per titoli ed esami, per l’immissione in ruolo di personale docente della scuola secondaria di primo e secondo grado su posto comune e di sostegno e la mozione 345 (Piga e più) sulla necessità di rinvio delle operazioni concorsuali straordinarie per l’assunzione dei docenti di scuola secondaria di I e II grado previste dal 22 ottobre al 16 novembre 2020. Il Consiglio regionale è stato riconvocato a domicilio.

Aumenta dimensioni caratteri
Alto contrasto