Mozione n. 538

CONSIGLIO REGIONALE DELLA SARDEGNA

XVILegislatura

Mozione n. 538

LAI – COCCO sulla necessità di includere le parafarmacie regionali regolarmente autorizzate ad eseguire i tamponi rapidi antigenici per la ricerca di antigene SARS-CoV-2 e test sierologici rapidi che rilevano anticorpi anti SARS-CoV-2.

***************

IL CONSIGLIO REGIONALE

PREMESSO che:
– l’attuale curva epidemica dei casi di Covid-19 impone di dedicare particolare attenzione nell’adozione di ulteriori misure aggiuntive oltre a quelle già messe in atto, utili a contrastare la diffusione del virus SARS-CoV-2;
– l’obbligo del green pass, soprattutto sui luoghi di lavoro, ha generato un boom dei tamponi antigenici rapidi, dando vita a situazioni gravi e caotiche, come quelle delle file davanti alle farmacie, costrette in certi casi a lavorare senza sosta senza riuscire a soddisfare tutte le richieste;

PRESO ATTO che la necessità stringente di aumentare il numero di tamponi antigenici rapidi per la rilevazione di antigene SARS-CoV-2 e test sierologici rapidi che rilevano anticorpi anti SARS-CoV-2, impone il coinvolgimento anche delle parafarmacie al fine di un maggior controllo della pandemia;

RILEVATO che:
– le parafarmacie sono strutture regolarmente autorizzate nelle quali si vendono farmaci di classe c, strumenti medicali, presidi di medicazione, ecc., da parte di professionisti che hanno le medesime caratteristiche professionali di coloro che operano nelle farmacie;
– gli operatori che operano in parafarmacia sono farmacisti con pieno titolo a praticare la professione, ed offrono al cittadino, tramite proposte fattive e innovative, l’erogazione di servizi di assistenza sanitaria volti ad un fine ultimo di prevenzione in riferimento al virus SARS-CoV-2;

RICHIAMATA la deliberazione della Giunta regionale n. 23/40 del 22 giugno 2021 avente ad oggetto “Emergenza Covid-19. Esecuzione del test antigenico rapido per la ricerca del virus SARS-COV-2 presso le farmacie, in applicazione della legge 30 dicembre 2020, n. 178. Modifiche alle deliberazioni della Giunta regionale n. 35/34 del 9 luglio 2020, la n. 45/2 dell’8 settembre 2020 e n. 50/47 dell’8 ottobre 2020” con la quale è consentito, con decorrenza 1° luglio 2021, ai titolari/direttori responsabili delle farmacie convenzionate, pubbliche e private, l’esecuzione dei test sierologici e antigenici rapidi riconosciuti ai fini dell’attestazione prevista per il rilascio delle certificazioni verdi Covid-19 individuati dall’articolo 9, comma 1, lettera d), del decreto legge 22 aprile 2021 n. 52 e del Digital green certificate, secondo le disposizioni attuative di cui al decreto del Presidente del Consiglio dei ministri 17 giugno 2021;

RAVVISATA, stante l’importanza di ampliare la rete di sorveglianza contro il Covid-19 nella Regione autonoma della Sardegna, la necessità di estendere la possibilità di effettuare i test in sicurezza anche alle parafarmacie, attraverso un accordo simile a quello già in essere con le farmacie in virtù della citata deliberazione della Giunta regionale n. 23/40 del 22 giugno 2021,

impegna il Presidente della Regione

a stipulare apposita convenzione con le associazioni di categoria atta ad ampliare la rete di sorveglianza contro il Covid-19, estendendo alle parafarmacie la possibilità di eseguire i tamponi antigenici rapidi per la rilevazione di antigene SARS-CoV-2 e test sierologici rapidi che rilevano anticorpi anti SARS-CoV-2.

Cagliari, 26 novembre 2021

Condividi:
Aumenta dimensioni caratteri
Alto contrasto