Mozione n. 447

CONSIGLIO REGIONALE DELLA SARDEGNA

XVILegislatura

Mozione n. 447

(Discussa in Aula il 06/07/2021 ai sensi dell’articolo 123 bis del Regolamento)

LAI – COCCO sulla mancata nomina del direttore generale dell’Agenzia sarda per le politiche attive del lavoro (ASPAL), sulla conseguente situazione di stallo venutasi a creare e sulle ingenti carenze di funzionari amministrativi all’interno della Regione da poter colmare con la graduatoria ASPAL.

***************

IL CONSIGLIO REGIONALE

PREMESSO che:
– con la legge regionale 17 maggio 2016, n. 9 (Disciplina dei servizi e delle politiche per il lavoro) è stata istituita l’Agenzia sarda per le politiche attive del lavoro (ASPAL), organismo dotato di personalità giuridica, di autonomia organizzativa, amministrativa, patrimoniale, contabile e di proprio personale con competenze in materia di politiche e servizi per il lavoro come definite dalla stessa legge e nel rispetto della programmazione regionale e degli indirizzi deliberati dalla Giunta regionale;
– l’ASPAL, attraverso i centri per l’impiego:
a) eroga i servizi per l’inserimento o reinserimento lavorativo delle persone disoccupate o a rischio di disoccupazione, dei lavoratori beneficiari di strumenti di sostegno al reddito in costanza di rapporto di lavoro e occupati in cerca di nuova occupazione e delle imprese, così come definito dall’articolo 12 della legge regionale 17 maggio 2016 n. 9;
b) gestisce e coordina le attività previste dall’articolo 19 della legge regionale 17 maggio 2016 n. 9 in materia di inserimento lavorativo delle persone con disabilità;
c) eroga i servizi e le misure di politica attiva, di cui all’articolo 12 della legge regionale 17 maggio 2016 n. 9, sulla base degli standard di servizio definiti dall’ANPAL (Agenzia nazionale politiche attive lavoro);

DATO ATTO che:
– con determinazione n. 411 del 9 marzo 2020, è stata approvata la graduatoria relativa al concorso per titoli ed esami, per l’assunzione a tempo pieno e indeterminato di funzionari amministrativi, cat. D, presso l’Agenzia sarda per le politiche attive del lavoro (ASPAL), in cui sono stati proclamati vincitori i candidati collocati nella graduatoria rispettivamente nelle posizioni da 1 a 89 e dichiarati idonei i candidati collocati nella graduatoria rispettivamente nelle posizioni da 90 a 561;
– ad oggi n. 89 vincitori e 112 idonei sono stati inquadrati nei ruoli dell’ASPAL mediante scorrimento della graduatoria finale, mentre altri 55 sono stati inquadrati nei ruoli dell’Amministrazione regionale e delle Agenzie regionali, in virtù degli accordi precedentemente sottoscritti per l’utilizzo della graduatoria di concorso approvata da ASPAL;

CONSIDERATO che avanzano nella graduatoria finale suddetta, n. 294 funzionari amministrativi risultati idonei, che potrebbero dare un notevole contributo, andando a colmare le enormi carenze negli uffici regionali e nel sistema regione;

RILEVATO che:
– grazie al progetto di ampliamento dei Centri per l’impiego (CPI), voluta dal governo per tutta l’Italia, l’ASPAL dovrebbe assumere un ulteriore blocco di idonei (così come si evince dal Piano triennale del fabbisogno di personale dell’ASPAL anni 2020-2022, approvato con determinazione del Direttore generale n. 814 del 16 giugno 2020) proprio con i fondi ministeriali per l’ampliamento dei CPI, che sono già stati stanziati;
– allo stesso modo, nel Piano triennale del fabbisogno di personale 2020-2022 della Regione, approvato con deliberazione N. 55/21 del 5 novembre 2020, si desume che vi è una carenza in organico di 116 funzionari amministrativi, accentuata dai numerosissimi pensionamenti che continuano a susseguirsi dallo scorso anno, che potrebbero essere colmate con lo scorrimento dalla graduatoria ASPAL, nel rispetto del principio di economicità sancito dalla legge n. 241 del 1990;

EVIDENZIATO che:
– l’ASPAL è ormai da diversi mesi privo della figura del Direttore generale, senza il quale non è possibile assumere il blocco di Idonei previsti dal Piano triennale del fabbisogno di personale 2020-2022 da assumere con i fondi ministeriali già stanziati, che sarebbero di grande utilità in questo momento all’Agenzia per fronteggiare al meglio l’emergenza occupazionale;
– la Regione deve necessariamente rimodulare il Piano triennale del fabbisogno di personale, atto propedeutico indispensabile per poter scorrere la graduatoria ASPAL e poter colmare, il prima possibile, le enormi carenze di organico di funzionari amministrativi, cat. D, che si trovano al suo interno;

RITENUTO che in questa fase delicata per il lavoro e l’occupazione, ulteriormente aggravata dalla pandemia in atto e in cui è necessario assicurare il pieno e ottimale funzionamento dell’Agenzia per fronteggiare l’emergenza occupazionale, è dirimente nominare il Direttore generale di ASPAL,

impegna il Presidente della Regione e la Giunta regionale:

1) a procedere alla stesura e pubblicazione del Piano triennale del Fabbisogno della Regione, per poter colmare le enormi carenze di funzionari amministrativi tramite lo scorrimento della graduatoria n. 411/2020 specificata in atti, in favore della RAS stessa
2) a procedere altresì, stante la gravissima situazione di disoccupazione che è stata ulteriormente aggravata dal Covid, procedere alla nomina del Direttore generale di ASPAL, al fine di garantire il ritorno a pieno regime dell’Agenzia e assumere il gruppo di idonei previsto per il 2021 dal Piano triennale del fabbisogno di ASPAL.

Cagliari, 16 aprile 2021

Condividi:
Aumenta dimensioni caratteri
Alto contrasto