Mozione n. 304

CONSIGLIO REGIONALE DELLA SARDEGNA

XVILegislatura

Mozione n. 304

(Discussa in Aula il 06/07/2021 ai sensi dell’articolo 123 bis del Regolamento)

MULA – MAIELI – LANCIONI – SATTA Giovanni – SCHIRRU – USAI sulla necessità di potenziare la linea ferroviaria Nuoro-Macomer e realizzare la nuova linea ferroviaria Nuoro-Olbia.

***************

IL CONSIGLIO REGIONALE

PREMESSO che:
– a tutt’oggi la provincia di Nuoro non è dotata di una ferrovia in grado di garantire un reale diritto alla mobilità sia ai residenti che ai turisti;
– esiste, infatti, una linea a scartamento ridotto risalente al 1889, gestita dall’Azienda regionale ARST, la quale si collega a Trenitalia, nell’abitato di Macomer, dopo aver percorso, in un’ora e 16 minuti, appena 57 km;
– con una serie di petizioni popolari, interrogazioni parlamentari e mozioni in Consiglio regionale è stata portata avanti una battaglia affinché la Provincia di Nuoro potesse avere una ferrovia moderna ed efficiente capace di garantire la libera circolazione delle persone e delle merci, in grado di arginare lo spopolamento dei paesi e, nel contempo, ridare vigore e spinta al rilancio occupazionale e allo sviluppo economico;
– il Comitato Trenitalia nuorese, nel 2017 con una petizione popolare, che ha raccolto 10 mila firme in appena 45 giorni, chiedeva una linea ferroviaria moderna e veloce per Nuoro e Provincia, evidenziando l’interesse da parte dei cittadini alla realizzazione di un progetto capace di rilanciare il Nuorese;
– il miglioramento del servizio ferroviario si palesa, infatti, come un vero e proprio investimento e non come un mero costo, in quanto consentirebbe di liberare dall’isolamento un intero territorio, garantendo l’accessibilità alla popolazione residente e ai flussi turistici; Nuoro infatti occupa una posizione geografica strategica in quanto molto vicina alla costa orientale dalla quale la separano appena 50 km;
– l’offerta di un servizio ferroviario moderno e attrattivo consentirebbe, inoltre, di ridurre drasticamente gli incidenti stradali sulla 129, che sono stati molto spesso, purtroppo, anche mortali, essendo un tratto stradale tra i più pericolosi d’Italia;
– lo sviluppo dell’intero territorio del nuorese può essere inoltre garantito anche dalla realizzazione di una nuova linea ferroviaria che da Nuoro-Prato Sardo si colleghi ad Olbia con alcune fermate strategiche che coinvolgano centri costieri di grande rilevanza turistica come Orosei, Dorgali, Siniscola, Budoni, San Teodoro per raggiungere infine l’aeroporto di Olbia e ricongiungersi quindi alla linea già esistente Cagliari-Olbia;
– la realizzazione della nuova linea ferroviaria Nuoro-Olbia permetterebbe anch’essa slancio occupazionale e sviluppo economico per l’intera Isola;

RILEVATO che:
– l’8 luglio u.s., presso l’Aula della Commissione Affari costituzionali, il Presidente della Regione, audito in videoconferenza dalla Commissione Trasporti sullo stato dei trasporti e della mobilità nella Regione, ha manifestato la necessità di realizzare un investimento infrastrutturale importante capace di dare all’Isola l’alta velocità con tempi di percorrenza che rendano realmente competitivo l’utilizzo della modalità di trasporto su ferrovia, prevedendo l’inserimento di Nuoro tra i capoluoghi toccati dalla rete ferrata e anche il suo collegamento con Olbia;
– la IV Commissione consiliare, a seguito dell’audizione del Comitato Trenitalia nuorese, ha manifestato interesse all’inserimento della linea ferroviaria Nuoro-Macomer nella rete gestita da Trenitalia e anche alla realizzazione della nuova linea Nuoro-Olbia, aggiornando la seduta, previa convocazione di Rete ferroviaria italiana (RFI) al fine di comprendere la volontà della stessa di acquisire la linea ferroviaria suddetta e di realizzare la nuova tratta ferroviaria Nuoro-Olbia;

CONSIDERATO che:
– il diritto alla mobilità significa benessere e crescita economica e di conseguenza assumerebbe particolare importanza il potenziamento della linea ferroviaria Nuoro-Macomer e la realizzazione della nuova linea Nuoro-Olbia;
– la linea ferroviaria Nuoro-Macomer può essere potenziata mediante conversione della medesima da scartamento ridotto ad ordinario;
– la conversione può essere effettuata a seguito di cessione della linea Nuoro-Macomer da parte di ARST Sardegna a Rete ferroviaria italiana (RFI) al fine dì poter essere gestita successivamente da Trenitalia;
– i costi per il suo potenziamento risulterebbero comunque contenuti in quanto la conversione e gli aggiustamenti curve e per le armature verrebbero effettuati su un tracciato già esistente, con la possibilità inoltre di far fermare il treno a Prato Sardo, da cui partirebbe un servizio navetta, e la possibilità di prevedere una bretella per Borore, dove passa Trenitalia,

impegna l’Assessore regionale dei trasporti

1) ad attivarsi affinché sia convocato il tavolo tecnico con Rete ferroviaria italiana (RFI) al fine di comprendere la volontà della stessa di acquisire la linea ferroviaria Nuoro-Macomer;
2) a porre in essere le azioni necessarie al fine di migliorare, potenziare e efficientare, rendendola di conseguenza più attrattiva, la linea ferroviaria Nuoro-Macomer;
3) ad attivarsi con Rete ferroviaria italiana (RFI) al fine di realizzare la nuova linea ferroviaria Nuoro-Olbia.

Cagliari, 14 luglio 2020

Condividi:
Aumenta dimensioni caratteri
Alto contrasto