Interrogazione n. 1268/A

CONSIGLIO REGIONALE DELLA SARDEGNA

XVILegislatura

Interrogazione n. 1268/A

LAI – COCCO, con richiesta di risposta scritta, sull’attuazione dei processi di mobilità verso il sistema Regione del personale ex Esaf in servizio presso Abbanoa Spa.

***************

I sottoscritti,

premesso che in attuazione dell’intesa quadro del 23 novembre 2018 avente ad oggetto “Processi di mobilità verso il sistema Regione riguardanti il personale ex Esaf attualmente in servizio presso Abbanoa Spa”, in data 12 ottobre 2020 l’amministratore delegato di Abbanoa ha trasmesso alla Direzione generale del personale e riforma della Regione, il cronoprogramma inerente al transito in mobilità di personale ex Esaf verso la Regione;

considerato che:
– il transito dei 128 lavoratori ex Esaf che risultano aver aderito alla manifestazione di interesse richiesta dalla Regione, prevedeva una tempistica per il rientro in Regione suddiviso in contingenti, con rilasci che partivano dal 30 novembre 2020 per concludersi in data 1° settembre 2021;
– in linea con quanto stabilito dalle norme è assolutamente prioritario il rispetto del “Programma di crono transiti in mobilità dei lavoratori ex Esaf”, a tutt’oggi non ancora definito, anche attraverso una ricognizione interna degli spazi assunzionali;

ritenuto che in virtù della professionalità acquisita negli anni nel settore idro potabile, sarebbe opportuno valutare la possibilità di far transitare i lavoratori ex Esaf ai ruoli regionali per poi lasciarlo, su base volontaria, in comando presso Abbanoa Spa,

chiedono di interrogare il Presidente della Regione e all’Assessore degli affari generali, personale e riforma della Regione per sapere:
1) se siano a conoscenza di quanto su esposto;
2) se abbiano già avuto da parte di Abbanoa Spa notizie in merito alle attuali tempistiche su una nuova rimodulazione del crono transito con date certe e precise da rispettare e quali provvedimenti intendano adottare con urgenza;
3) se, in ordine alla professionalità acquisita nel settore idro potabile ed alla carenza di forza lavoro di cui soffre attualmente Abbanoa Spa, non ritengano opportuno valutare la possibilità di far transitare il suddetto personale ai ruoli regionali per poi lasciarlo, su base volontaria, in comando presso la stessa azienda, piuttosto che inviarlo presso altre strutture regionali.

Cagliari, 24 novembre 2021

Condividi:
Aumenta dimensioni caratteri
Alto contrasto