Interrogazione n. 1192/A

CONSIGLIO REGIONALE DELLA SARDEGNA

XVILegislatura

Interrogazione n. 1192/A

(Pervenuta risposta scritta in data 17/11/2021)

COCCO – LAI, con richiesta di risposta scritta, sulla grave decisione dell’ATS Sardegna di chiudere il Reparto di lungodegenza dell’Ospedale “Alivesi” di Ittiri.

***************

I sottoscritti,

premesso che:
– il presidio sanitario “G. Alivesi” di Ittiri rappresenta un importante presidio che eroga fondamentali servizi sanitari per i cittadini del territorio tra cui un efficiente reparto di Lungodegenza che ospita 15 pazienti molto anziani, perlopiù allettati ormai da mesi;
– in questi giorni l’ATS Sardegna ha dato disposizione alla struttura di Ittiri di procedere, all’improvviso senza nessun avvertimento preventivo alle famiglie dei pazienti, alla chiusura del Reparto di lungodegenza dell’ospedale;
– la decisione della chiusura sarebbe scaturita dalla necessita temporanea di utilizzare una parte del personale dell’Ospedale di Ittiri per potenziare i reparti “Covid” di Alghero con il conseguente trasferimento dei pazienti nei reparti degli Ospedali di Ghilarza e Sorgono che distano oltre cento chilometri da Ittiri;

considerato che:
– negli anni l’Ospedale “G. Alivesi” di Ittiri è stato interessato a continui ridimensionamenti dei servizi sanitari e del personale, che hanno determinato inevitabili disservizi in termini di assistenza ospedaliera ed un costante decadimento delle prestazioni a svantaggio degli assistiti più fragili e bisognosi;
– i pazienti ricoverati nel reparto di lungodegenza presentano tutti gravi patologie, qualcuno anche in stato terminale, con necessità di assistenza continua non solo da parte del personale sanitario ma anche dagli stessi familiari;
– le decisioni organizzative assunte dall’ATS nei confronti del presidio di Ittiri risultano in evidente contrasto con una razionale erogazione dei servizi sanitari nelle strutture già esistenti nel territorio, prive di una qualsiasi logica sanitaria che costringe i pazienti, soprattutto le persone anziane, disabili o fragili, a spostarsi in strutture distanti centinaia di chilometri, determinando gravi disagi, anche in termini economici, sia per gli assistiti che per le loro famiglie;
– la definizione della programmazione sanitaria e dei fabbisogni delle prestazioni ospedaliere e sanitarie non può basarsi esclusivamente su obiettivi di natura organizzativa, ma deve contribuire al raggiungimento della corretta integrazione ospedale-comunità specialmente nei territori in cui, per carenze infrastrutturali, i cittadini hanno una maggiore difficoltà ad accedere ai servizi;
– le decisioni messe in atto dalla direzione dell’ATS non pongono il cittadino-paziente al centro di un’organica, funzionale ed efficiente programmazione sanitaria, danneggiano ulteriormente decine di anziani con incomprensibili trasferimenti da una struttura all’altra e con il rischio concreto di far peggiorare le già precarie condizioni di salute di pazienti in sofferenza;

ritenuto che:
– tali scelte, assunte tra l’altro senza coinvolgere pazienti e sanitari, appaiono illogiche e ingiustificate, rischiano di sortire come unico risultato l’accrescimento dei disservizi sanitari e l’ulteriore indebolimento dei piccoli presidi ospedalieri dei territori evidenziando, purtroppo, la direzione che l’ATS Sardegna sta assumendo nei confronti dei centri minori;
– sia necessario intervenire potenziando e non ridimensionando con continui tagli, gli organici delle strutture sanitarie periferiche attraverso l’utilizzo delle graduatorie esistenti, il completamento delle stabilizzazioni e l’attivazione immediata di nuove procedure concorsuali straordinarie;

valutata la necessità di dover offrire un efficiente servizio sanitario senza penalizzare i cittadini di alcuni territori, garantendo l’erogazione delle prestazioni sanitarie in maniera omogenea in tutta la Regione;

vista l‘interrogazione n. 1006/A del 23 aprile 2021 sulla decisione dell’ATS Sardegna di accorpare il reparto di lungodegenza dell’Ospedale “Alivesi” di Ittiri al reparto dell’ospedale civile di Thiesi, a cui non è stata ancora data risposta,

chiedono di interrogare il Presidente della Regione e l’Assessore regionale dell’igiene e sanità e dell’assistenza sociale per sapere:
1) se siano a conoscenza della decisione dell’ATS Sardegna di chiudere il Reparto di lungodegenza dell’Ospedale “Alivesi” di Ittiri e se intenda porre immediatamente in essere una iniziativa che consenta il ripristino della completa operatività del reparto nel breve periodo;
2) se sia opportuno destinare nuovo personale sanitario al presidio ospedaliero di Ittiri al fine di consentire la piena operatività di tutti i servizi erogati nel territorio;
3) quali siano le emergenze del reparto “Covid” di Alghero e quali siano le effettive necessità che giustifichino lo spostamento del personale e la conseguente chiusura del Reparto di lungodegenza di Ittiri.

Cagliari, 2 settembre 2021

Condividi:
Aumenta dimensioni caratteri
Alto contrasto