Interpellanza n. 172/A

CONSIGLIO REGIONALE DELLA SARDEGNA

XVILegislatura

Interpellanza n. 172/A

AGUS – CADDEO – LOI – ORRÙ – PIU – SATTA Gian Franco – ZEDDA Massimo sulla necessità di attivare immediate interlocuzioni istituzionali con lo Stato al fine di individuare e realizzare modalità di contenimento delle spese di carburanti per il trasporto di merci e passeggeri, che hanno subito un rilevante incremento in relazione ad eventi, gravi ed imprevisti, di origine geopolitica.

***************

I sottoscritti,

premesso che:
– dopo il lungo critico periodo di pandemia da Covid-19, la situazione delle imprese di trasporto su ruote operante in Sardegna ha subito una significativa contrazione delle attività e un incremento progressivo e, soprattutto nell’ultima fase, significativo dei costi;
– nei giorni scorsi, anche in relazione alle note tragiche conseguenze della guerra d’invasione dell’Ucraina, da parte della Russia e agli interventi sanzionatori sul piano economico e finanziario e degli scambi commerciali nei confronti della Federazione Russa, il prezzo dei carburanti ha avuto un notevolissimo rialzo, insostenibile per le imprese e gli operatori sardi del trasporto su ruote;
– in questi giorni il mondo del trasporto che risente, più di altri, della drammatica perdurante situazione geopolitica, chiede alle istituzioni democratiche regionali di sollecitare il Governo nazionale perché adotti le necessarie misure al fine di ridurre l’incidenza negativa dell’incremento dei prezzi, considerato che le imprese di trasporto dell’isola sono già negativamente condizionate dall’irrisolta questione sulla continuità territoriale,

chiedono di interpellare il Presidente della Regione e l’Assessore dei trasporti per sapere:
1) quali iniziative intendano adottare per porre la predetta questione del caro-carburanti alla attenzione del Governo nazionale;
2) se intendano intervenire in modo specifico per una sostanziale riduzione delle accise sui prezzi dei carburanti destinati al trasporto;
3) se ritengano si possa intervenire per assicurare una sufficiente stabilità in materia di tariffe minime e, soprattutto, in relazione al costo del carburante oggi sottoposto a variabilità in aumento, improvvise ed eccessive, e con modalità poco trasparenti.

Cagliari, 11 marzo 2022

Condividi:
Aumenta dimensioni caratteri
Alto contrasto