Interpellanza n. 132/A

CONSIGLIO REGIONALE DELLA SARDEGNA

XVILegislatura

Interpellanza n. 132/A

(Discussa in Aula il 06/07/2021 ai sensi dell’articolo 123 bis del Regolamento)

DERIU – GANAU – COCCO – AGUS – COMANDINI – CORRIAS – MELONI – MORICONI – PINNA – PISCEDDA – LAI – PIU – CADDEO – ZEDDA Massimo – SATTA Gian Franco – ORRÙ sui dati inerenti alla grave condizione giovanile in Sardegna.

***************

I sottoscritti,

premesso che l’annoso dibattito sulla grave condizione giovanile nell’isola trova puntualmente riscontro nei dati relativi alla disoccupazione, ai livelli di istruzione e ai cosiddetti “neet”, giovani tra i 15 e i 29 anni che non studiano, non lavorano e non sono inseriti in alcun percorso di formazione; numerose sono le proposte fatte anche dai sindacati e dalle associazioni per arginare le difficoltà dei neet ed offrire possibilità che inneschino la fuoriuscita dei giovani da questa categoria, come quelle inserite nel documento delle Acli “50esimo incontro nazionale di studi – Valore lavoro”, o le proposte di Cgil, Cisl e Uil per promuovere misure utili a ridurre drasticamente la percentuale di neet;

considerato che:
– in Sardegna i giovani tra i 15 e i 29 anni che non studiano, non lavorano e non sono inseriti in alcun percorso di formazione, cosiddetti neet, risultano il 27,7 per cento (donne 28,4 per cento; uomini 27,1 per cento);
– in Sardegna la dispersione scolastica si attesta intorno al 23 per cento, mentre in Italia è al 14,5 per cento;
– in Sardegna il 22 per cento dei minori vive in condizioni di povertà relativa;
– la Sardegna ha un elevato tasso di disoccupazione giovanile, intorno al 50 per cento;
– la Sardegna registra un incremento di nascite inferiore rispetto alla media italiana;
– la Sardegna detiene le province più anziane d’Italia in riferimento alla popolazione 0-17 anni (Oristano e Sud Sardegna),

chiedono di interpellare il Presidente della Regione e la Giunta regionale, per sapere quali azioni vogliano intraprendere in relazione ai dati esposti nella presente interpellanza e se vi sia in preparazione un disegno di legge relativo ai temi in discorso.

Cagliari, 23 novembre 2020

Condividi:
Aumenta dimensioni caratteri
Alto contrasto