Mozione n. 405

CONSIGLIO REGIONALE DELLA SARDEGNA

XVILegislatura

Mozione n. 405

COCCO – GANAU – AGUS – LAI – CADDEO – COMANDINI – CORRIAS – DERIU – LOI – MELONI – MORICONI – PINNA – PISCEDDA – PIU – SATTA Gian Franco – ZEDDA Massimo sull’attuale situazione della Stroke Unit dell’Ospedale civile SS. Annunziata di Sassari.

***************

IL CONSIGLIO REGIONALE

PREMESSO che:
– l’ictus è la terza causa di morte e la prima causa di invalidità nel mondo occidentale; in Italia ci sono circa 200.000 nuovi casi all’anno con una mortalità che, entro i primi trenta giorni dalla manifestazione, si aggira intorno al 20 per cento, con una percentuale, invece, del 50 per cento di pazienti che non riescono più a recuperare una sufficiente autonomia essendo costretti, molto spesso, a vivere la loro vita all’interno di una struttura, fuori dall’ambiente familiare;
– le ultime linee guida nazionali ISO-SPREAD del 16 luglio 2016, stabiliscono che i pazienti con ictus acuto siano ricoverati in strutture specifiche dedicate alla patologia, denominate Stroke Unit (Unità Neurovascolare), che costituiscono l’elemento centrale della catena assistenziale all’ictus cerebrale acuto, rappresentando la struttura dedicata all’interno della quale:
a) si gestisce la patologia nella fase iperacuta e acuta;
b) si intraprendono le cure più propriamente riabilitative il più precocemente possibile;
c) si stabiliscono le basi per l’inizio di quel fondamentale processo che va sotto la comune definizione di prevenzione secondaria, la quale rappresenta lo strumento più idoneo attualmente conosciuto per la riduzione delle recidive;
– le Stroke Unit (SU) possono essere di I e II livello:
a) la SU di I livello si caratterizza per la presenza, in area di degenza dedicata per pazienti con ictus, di competenze multidisciplinari (compreso personale specializzato per l’erogazione di procedure neursonologiche di eco-color Doppler e di procedure ecocardiografiche), di norma almeno un neurologo dedicato per turno lavorativo e personale infermieristico esperto, possibilità di monitoraggio di almeno un posto letto, riabilitazione precoce (fisioterapia, logopedia, terapia occupazionale), terapia fibrinolitica endovenosa, pronta disponibilità neurochirurgica (anche in altra sede con supporto tecnologico telediagnostico), disponibilità h24 di TC cerebrale, collegamento operativo con le SU di I e II livello (telemedicina), collegamento operativo con il territorio e con una o più strutture riabilitative;
b) la SU di II livello deve trattare almeno 500 casi/anno di ictus e, oltre a quanto previsto per i centri ictus di I livello, deve garantire l’Unità normalmente a conduzione neurologica, personale dedicato h24, neuroradiologia h24/7 con TC volumetrica multistrato, neurochirurgia (h24/7 o reperibilità), chirurgia vascolare (24/7 o reperibilità), trombectomia meccanica (urgenza);
– le SU attualmente attive in Sardegna sono 3 (Cagliari, Sassari, Nuoro): la Stroke Unit di Cagliari è inserita nella Struttura complessa di Neurologia dell’Azienda ospedaliera “Brotzu” e rispecchia gli standard delle SU di II livello; la Stroke Unit di Nuoro è ubicata all’interno della Struttura complessa di Neurologia dell’Ospedale “San Francesco” e rispecchia parzialmente gli standard di una Stroke Unit di II livello (la trombectomia meccanica può essere effettuata solo nelle ore diurne dei giorni feriali); la Stroke Unit di Sassari è una struttura semplice dipartimentale dell’Ospedale civile SS. Annunziata di Sassari, inserita all’interno di un hub che permette di garantire gli standard di una SU di II livello;

CONSIDERATO che:
– le linee guida ISO-SPREAD nel definire gli standard della Stroke Unit prevedono la presenza in servizio di un neurologo ad ogni turno, in maniera tale da garantire al paziente colpito da ictus una valutazione neurologica specialistica, ed in particolare, per la SU di II livello, che la conduzione della stessa debba essere, di norma, neurologica;
– le Stroke Unit Italiane risultano essere 153, di queste 149 sono a conduzione Neurologica, 2 condotte da dirigenti medici con specialità affini alla Neurologia e 2 a conduzione cardiologica (unici casi in Italia le SU di Sassari e Siena, Cardiologia non è una specialità affine alla Neurologia);
– attualmente l’organico della Stroke Unit di Sassari è costituito dal Direttore (cardiologo, dirigente medico di Medicina interna, prossimo alla pensione dal 1° marzo 2021) e da sei medici, di cui quattro neurologici e due internisti;
– anche con il prossimo aumento previsto dell’organico 1 neurologo e 1 internista, non è garantita l’adeguata copertura neurologica h24;
– la Stroke Unit di Sassari non rispecchia al momento gli standard “di norma” richiesti per una Stroke Unit di primo e secondo livello, infatti attualmente non è garantita la presenza di un neurologo per il turno di guardia nelle ore pomeridiane e nei giorni festivi (i neurologi della Clinica Neurologica sono dislocati in altra Struttura fisicamente distante) e la conduzione è di tipo cardiologica;

RITENUTO che:
– sia necessario intervenire al fine di aumentare l’organico all’interno della Stroke Unit di Sassari, con l’assunzione di uno specialista neurologo al fine di garantire la copertura specialistica per ogni turno di guardia;
– la conduzione neurologica della SU, oltre che ritenuta necessaria dalle linee guida, appare la più razionale perché il neurologo, cioè lo specialista più competente nell’inquadramento clinico del paziente, è colui che meglio può coordinare l’equipe multidisciplinare costituita dalle figure fondamentali nel trattamento dell’ictus acuto (angiografista, neurochirurgo e fisiatra);
– nell’individuazione del direttore e del personale della Stroke Unit, oltre che attenersi agli standard indicati dalle linee guida, sia necessaria un’adeguata selezione per competenze dando la massima importanza all’anzianità di servizio, alla specifica esperienza, ai titoli e alle specializzazioni in materia,

impegna il Presidente della Regione e l’Assessore regionale dell’igiene e sanità e dell’assistenza sociale

ad adoperarsi con la massima urgenza al fine di assicurare che la Stroke Unit di Sassari rispetti pienamente gli standard dalle linee guida nazionali per le SU di secondo livello e, in particolare, quelli relativi alle specifiche competenze neurologiche della conduzione e del personale medico.

Cagliari, 8 febbraio 2021

Condividi:
Aumenta dimensioni caratteri
Alto contrasto