Interrogazione n. 886/A

CONSIGLIO REGIONALE DELLA SARDEGNA

XVILegislatura

Interrogazione n. 886/A

DERIU – GANAU – COMANDINI – CORRIAS – MELONI – MORICONI – PINNA – PISCEDDA – LAI – CADDEO – SATTA Gian Franco – COCCO – PIU – ZEDDA Massimo – AGUS – ORRÙ, con richiesta di risposta scritta, sulla carenza di medici di base titolari in numerosi comuni della Sardegna.

***************

I sottoscritti,

premesso che:
– la Regione risulta ferma all’annualità 2018 per quanto concerne l’assegnazione delle sedi carenti di medici di base titolari, pubblicate e assegnate fino al 2017 e dal 2018 solo rese note ma non ancora assegnate;
– ogni anno, secondo quanto previsto dalle norme in vigore, la Regione dovrebbe bandire le sedi carenti, cioè aprire una manifestazione d’interesse per medici di base che possano diventare titolari nei comuni sprovvisti del servizio;
– le categorie interessate alle sedi carenti risultano tre, secondo la normativa vigente, ovvero (per ordine di scelta):
– medici presenti nelle graduatorie regionali;
– medici che possiedono il titolo ma non risultano nelle graduatorie regionali;
– i corsisti di medicina generale, ovvero medici che non hanno ancora il titolo ma stanno frequentando il corso;

considerato che gli evidenti ritardi, secondo quanto riportato in premessa, nell’assegnazione delle sedi carenti di medici di base titolari, portano nel tempo a determinare la totale assenza del servizio all’interno di un comune, in quanto il conferimento di incarichi temporanei risulta meno conveniente per i medici (meno tutele e garanzie contrattuali) rispetto all’ottenimento delle titolarità, motivo per la quale non si riesce più a coprire le sedi carenti con contratti a tempo determinato;

preso atto che la Regione non ha provveduto nemmeno alla pubblicazione delle sedi carenti dell’anno 2020 e alla conseguente manifestazione di interesse;

tenuto conto che come si apprende negli ultimi mesi, anche per mezzo stampa, i fatti finora riportati determinano l’assenza del servizio di medicina di base in numerosi comuni della Sardegna, compromettendo il diritto alle cure e alla salute a moltissimi cittadini, soprattutto anziani impossibilitati a spostarsi in comuni limitrofi per l’assistenza sanitaria di cui necessitano,

chiedono di interrogare l’Assessore regionale dell’igiene, sanità e dell’assistenza sociale, per sapere:
1) se sia a conoscenza dei problemi esposti nella presente interrogazione;
2) quali siano le motivazioni della mancata assegnazione delle sedi carenti di medici di base titolari dal 2018 ad oggi;
3) quali siano le motivazioni della mancata pubblicazione delle sedi carenti di medici di base titolari del 2020;
4) quali azioni intenda disporre per l’urgente assegnazione delle sedi carenti di medici di base titolari nei comuni della Sardegna attualmente sprovvisti del servizio.

Cagliari, 16 febbraio 2021

Condividi:
Aumenta dimensioni caratteri
Alto contrasto