Interrogazione n. 866/A

CONSIGLIO REGIONALE DELLA SARDEGNA

XVILegislatura

Interrogazione n. 866/A

(Discussa in Aula il 22/06/2021 ai sensi dell’articolo 123 bis del Regolamento)

FANCELLO, con richiesta di risposta scritta, sulla problematiche riguardanti i pazienti dializzati dorgalesi, nuovamente costretti a riprendere i faticosi e dispendiosi viaggi presso il centro dialisi di Siniscola.

***************

La sottoscritta,

premesso che:
– il centro dialisi di Dorgali, realizzato grazie alla generosità dei propri cittadini, era stato chiuso nel mese di novembre 2019 a causa di una triste vicenda che aveva visto il decesso di un uomo in terapia;
– successivamente all’accaduto, la ASSL, ispezionati i locali, aveva dichiarato la struttura inidonea ad assistere i pazienti nefropatici, in quanto non a norma secondo i requisiti di accreditamento;
– la Direzione generale dell’ASSL, nel mese di dicembre 2019, ha appaltato i lavori di manutenzione straordinaria del centro dialisi dorgalese ad una ditta specializzata;
– nel frattempo, nelle more della realizzazione degli interventi, i pazienti dializzati dorgalesi erano stati costretti a faticosi e dispendiosi viaggi presso i centri dialisi di Siniscola o dell’Ospedale San Francesco di Nuoro, per effettuare le terapie necessarie;
– il centro, aperto a fine luglio 2020, dal 25 ottobre 2020 risulta nuovamente chiuso, in quanto manca il personale medico e infermieristico per l’attivazione del servizio di dialisi;

rilevato che attualmente i pazienti dializzati dorgalesi sono costretti a riprendere i faticosi viaggi presso il centro dialisi di Siniscola;

considerato inoltre che, la stagione estiva ormai alle porte e l’imminente arrivo dei turisti, possa creare un ulteriore aggravio della situazione rappresentata, a causa di una maggiore congestione del traffico stradale, che richiede ai dializzati dorgalesi maggiori tempi di viaggio;

ritenuto che, alla luce di tutte le problematiche evidenziate, sia necessario procedere alla riattivazione del servizio di dialisi nel presidio di Dorgali facente capo alla ASSL di Nuoro, attraverso l’assunzione di personale idoneo a consentirne l’apertura;

valutato che, le croniche carenze di personale non possano comunque essere superate in tempi celeri mediante l’espletamento delle procedure ordinarie concorsuali per l’assunzione di personale medico e infermieristico, ma che si possa immediatamente procedere ad individuare un soggetto privato, che mediante proprie risorse umane specializzate, si occupi della conduzione del servizio di dialisi del Centro di Dorgali,

chiede di interrogare il Presidente della Regione e l’Assessore regionale dell’igiene e sanità e dell’assistenza sociale per sapere:
1) se sia a conoscenza della grave situazione in cui versano i pazienti dializzati a causa della nuova chiusura del Centro dialisi di Dorgali, costretti a riaffrontare i faticosi e dispendiosi viaggi presso il centro dialisi di Siniscola, per effettuare le terapie di cui necessitano;
2) quali iniziative intendono intraprendere nell’immediato per l’integrazione del personale medico e infermieristico, anche ricorrendo ad incaricare un soggetto privato, affinché il centro dialisi di Dorgali possa operare a pieno regime, alleviando l’annosa condizione dei pazienti dializzati e delle loro famiglie.

Cagliari, 2 febbraio 2021

Condividi:
Aumenta dimensioni caratteri
Alto contrasto