Interrogazione n. 1216/A

CONSIGLIO REGIONALE DELLA SARDEGNA

XVILegislatura

Interrogazione n. 1216/A

(Pervenuta risposta scritta in data 21/10/2021)

MELONI, con richiesta di risposta scritta, sull’applicazione della legge regionale 12 aprile 2021, n. 7 recante “Riforma dell’assetto territoriale della Regione. Modifiche alla legge regionale n. 2 del 2016, alla legge regionale n. 9 del 2006 in materia di demanio marittimo e disposizioni urgenti in materia di svolgimento delle elezioni comunali”.

***************

Il sottoscritto,

premesso che:
– in data 15 aprile 2021, sul BURAS n. 24, è stata pubblicata la legge regionale 12 aprile 2021, n. 7 recante “Riforma dell’assetto territoriale della Regione. Modifiche alla legge regionale n. 2 del 2016, alla legge regionale n. 9 del 2006 in materia di demanio marittimo e disposizioni urgenti in materia di svolgimento delle elezioni comunali”;
– la legge dunque, secondo quanto stabilito all’articolo 28, entra in vigore il giorno successivo alla pubblicazione nel BURAS e quindi il 16 aprile 2021;
– da tale ultima data, secondo il dettato della stessa legge regionale, “è riformato l’assetto territoriale complessivo definito ai sensi dell’articolo 25 della legge regionale 4 febbraio 2016, n. 2 (Riordino del sistema delle autonomie locali della Sardegna)”,
– sempre da tale data è dunque istituita la Città metropolitana di Sassari, è modificata la circoscrizione territoriale della Città metropolitana di Cagliari, sono istituite le Province del Nord-Est Sardegna, dell’Ogliastra, del Sulcis Iglesiente e del Medio Campidano, è modificata la circoscrizione territoriale della Provincia di Nuoro e sono soppresse le Province di Sassari e del Sud Sardegna;
– sono numerose le attività in capo alla Giunta regionale da espletare entro trenta giorni dalla data di entrata in vigore della legge, tra le quali si cita l’aggiornamento dello schema di riforma dell’assetto territoriale della Regione, previsto dal comma 3 dell’articolo 2, che risulta disposto con la deliberazione della Giunta regionale n. 16/24 del 5 maggio 2021;
– non risulta invece deliberata dalla Giunta regionale – su proposta dell’Assessore competente in materia di enti locali, e previa intesa in sede di Conferenza permanente Regione enti locali -l’approvazione dei criteri generali per l’individuazione dei beni e delle risorse finanziarie, umane, strumentali, organizzative e dei procedimenti e contratti in essere connessi all’esercizio delle funzioni che devono essere trasferiti agli enti subentranti;
– inoltre, “entro e non oltre” ulteriori trenta giorni, la Giunta regionale con propria deliberazione, su proposta dell’Assessore competente in materia di enti locali nomina (avrebbe dovuto nominare!) tra gli altri, l’amministratore straordinario della Provincia del Nord-Est Sardegna;
– relativamente alla Città metropolitana di Sassari si applica il comma 5 dell’articolo 17 della legge regionale n. 2 del 2016 e dunque il termine per assumere le funzioni di sindaco metropolitano è stabilito al trentacinquesimo giorno dalla data di entrata in vigore della legge regionale n. 7 del 2021;

considerato che la Presidenza del Consiglio dei ministri ha promosso ricorso nanti la Corte costituzionale al fine di verificare la legittimità costituzionale della legge n. 7 del 2021 e che, tuttavia, nelle more della decisione della Corte costituzionale, la legge risulta in vigore e produce gli effetti previsti;

atteso che si rende necessario avere chiarezza relativamente allo stato attuale dell’assetto territoriale della Regione e al ruolo effettivamente ricoperto dalle figure di governance dei nuovi e/o vecchi enti,

chiede di interrogare il Presidente della Regione e l’Assessore regionale degli enti locali, finanze e urbanistica per conoscere:
1) se lo stato attuale dell’assetto territoriale della Regione sia effettivamente quello previsto dalla deliberazione della Giunta regionale n. 16/24 del 5 maggio 2021;
2) quale ruolo stia esercitando il Sindaco di Sassari rispetto alla istituita Città metropolitana di Sassari;
3) quale sia il ruolo dei soggetti che operano oggi a titolo di amministratore straordinario e/o sub-commissario della Provincia di Sassari e della Zona omogenea Olbia Tempio, posto che la legge regionale n. 7 del 2021 sopprime la Provincia di Sassari;
4) se, quando e come sia stato nominato l’amministratore straordinario della neonata Provincia del Nord-Est Sardegna.

Cagliari, 28 settembre 2021

Condividi:
Aumenta dimensioni caratteri
Alto contrasto