Interrogazione n. 1157/A

CONSIGLIO REGIONALE DELLA SARDEGNA

XVILegislatura

Interrogazione n. 1157/A

AGUS – CADDEO – LOI – ORRÙ – SATTA Gian Franco – PIU – ZEDDA Massimo – COCCO – LAI, con richiesta di risposta scritta, sulle decisioni assunte il 31 luglio 2021 dal Commissario straordinario di ATS per il reclutamento di 15 farmacisti non specializzati da impiegare nelle ASSL del SSR mediante somministrazione di lavoro temporaneo acquisito dalle agenzie interinali Gi-Group e Tempor Spa.

***************

I sottoscritti,

premesso che:
– il Commissario straordinario dell’ATS Sardegna ha approvato la delibera n. 624 del 31 luglio 2021 avente ad oggetto l'”Acquisizione in somministrazione lavoro temporaneo di n. 15 Farmacisti non specializzati (Cat. D) – Emergenza Covid-19″;
– la delibera ha stabilito di acquisire il personale sopra indicato mediante le Agenzie Gi-Group e Tempor Spa (aggiudicatane, con determinazione dirigenziale ATS n. 8282 del 2 ottobre 2018, del servizio di somministrazione di prestazioni di lavoro a tempo determinato di personale appartenente a ruoli e profili professionali diversi per le esigenze delle diverse aree socio sanitarie locali della ATS e delle altre aziende del SSR) destinandolo alle sedi del Dipartimento del farmaco presso le Aree socio-sanitarie locali di Sassari, Olbia, Nuoro, Oristano, Sanluri, Carbonia e Cagliari;
– nell’atto commissariale si ritiene che in considerazione dell’emergenza sanitaria determinata dal Covid-19 e della campagna vaccinale in corso (per la quale l’apporto della figura professionale del Farmacista si denota come fondamentale nella gestione e conservazione dei vaccini e nella preparazione delle dosi vaccinali da somministrare) occorre fornire una soluzione immediata alla necessità di supportare il personale in servizio inquadrato nel profilo di Dirigente farmacista, così da consentire, per fronteggiare l’emergenza sanitaria in atto, il regolare svolgimento dell’attività ordinaria e straordinaria richiesta alle strutture afferenti al Dipartimento del farmaco;
– il reclutamento di farmacisti non specializzati mediante il ricorso alla somministrazione di lavoro è giustificato, nella delibera, a causa della tempistica insufficiente per indire una nuova selezione per il reclutamento a tempo determinato di dirigenti farmacisti neo-specializzati e col fine ultimo di scongiurare entro breve termine la scopertura dei LEA e di scongiurare il rischio di interruzione dei servizi erogati al pubblico;
– la scelta di optare per il reclutamento di farmacisti non specializzati viene inoltre motivata dal fatto che a seguito dello scorrimento della graduatoria del concorso pubblico per titoli ed esami – approvata con determinazione dirigenziale del Direttore della SC ricerca e selezione delle risorse umane n. 2996 del 24 maggio 2021 – risultano contrattualizzati a tempo indeterminato unicamente n. 5 dirigenti farmacisti nella disciplina di Farmacia territoriale e che non era ancora disponibile l’esito dello scorrimento della graduatoria concorsuale approvata dalla AOU Sassari con deliberazione n. 357 dell’11 maggio 2021 per il profilo di Dirigente farmacista, disciplina Farmacia ospedaliera;
– la nota del Direttore del Dipartimento del farmaco datata 27 luglio 2021, si legge ancora nella delibera, suggerisce quindi la soluzione di procedere, nell’immediato, all’assunzione di n. 26 farmacisti non specializzati a tempo determinato, anche ricorrendo a forme contrattuali atipiche o mediante il ricorso alla somministrazione di lavoro;

rilevato che:
– nella delibera viene accolta la richiesta di istituzione di una nuova categoria professionale in sanità, “Collaboratore Professionale Sanitario Farmacista (Cat. D)” che dovrebbe appunto essere reclutata mediante le agenzie indicate in premessa per sopperire alla carenze segnalate dal Dipartimento del farmaco;
– nel contratto collettivo nazionale del personale del comparto sanità non è prevista tale categoria professionale, ne tanto meno risultano disposizioni legislative che nel corso dell’attuale emergenza pandemica abbiano modificato queste previsioni o che abbiano definito tale profilo professionale nell’organizzazione del lavoro degli enti e delle aziende del servizio sanitario nazionale;

evidenziato che l’acquisizione in somministrazione lavoro temporaneo dei 15 farmacisti non specializzati prevista nella delibera è stata subordinata alla modifica della dotazione organica per la creazione di altrettante unità di personale, previa approvazione del nuovo Piano triennale del fabbisogno di personale di ATS Sardegna da parte del Assessorato regionale dell’igiene e sanità e dell’assistenza sociale;

posto che:
– il Commissario straordinario di ATS nella delibera n. 624 del 31 luglio 2021 ha stabilito di reclutare il personale di cui trattasi mediante le Agenzie Gi-Group e Tempor Spa;
– l’articolo 1 del capitolato speciale d’appalto (approvato nella deliberazione del Direttore generale n. 677 del 24 maggio 2018) della gara aggiudicata dalle suddette agenzie specifica che la somministrazione di lavoro interessa diverse figure professionali con inquadramenti riferiti al vigente contratto collettivo nazionale di lavoro del comparto sanità;
– pertanto la somministrazione di figure professionali non previste nel CCNL – Sanità appare incompatibile con i termini contrattuali dell’appalto,

chiedono di interrogare l’Assessore regionale dell’igiene e sanità e dell’assistenza sociale per conoscere:
1) se ritiene che l’ATS abbia agito nel rispetto delle disposizioni previste nel quadro giuridico vigente in materia di organizzazione e contratti di lavoro nella sanità pubblica e se intenda intervenire per chiedere al Commissario straordinario della medesima Azienda sanitaria la revoca in autotutela della delibera n. 624 del 30 luglio 2021 per le motivazioni precedentemente esposte e, in particolare, relativamente all’inesistenza della figura del “Collaboratore Professionale Sanitario Farmacista (Cat. D)” nell’ordinamento e nel CCNL del comparto del servizio sanitario nazionale;
2) se l’ATS abbia richiesto all’Assessorato regionale dell’igiene e sanità e dell’assistenza sociale l’approvazione di modifiche al Piano Triennale del Fabbisogno del personale per il triennio 2021-2023 di ATS Sardegna che prevedano la figura del “Collaboratore Professionale Sanitario Farmacista (Cat. D)” e quale sia stato il parere in merito;
3) se l’Assessorato regionale dell’igiene e sanità e dell’assistenza sociale abbia verificato che l’attività di programmazione, e gli atti ad essa conseguenti, sul fabbisogno e reclutamento di personale con profilo di farmacista necessario per sopperire alle esigenze manifestate dal Dipartimento del farmaco sia stata correttamente e tempestivamente eseguita per evitare di ricorrere – in emergenza, e solo alla fine del mese di luglio – all’acquisizione di somministrazione di lavoro e non mediante le ordinarie procedure di selezione nel pubblico impiego;
4) se ATS abbia esplorato altre modalità di acquisizione del personale di cui trattasi prima di ricorrere alle procedure di acquisizione di somministrazione di lavoro;
5) se il contratto stipulato dall’ATS con le agenzie di Agenzie Gi-Group e Tempor Spa – aggiudicatarie del servizio di somministrazione lavoro autorizzato con delibere del direttore generale di ATS Sardegna n. 67/2018 e 542/18 – consenta di acquisire in somministrazione di lavoro le figure professionali richieste nella delibera n. 624 del 31 luglio 2021 del Commissario straordinario dell’ATS.

Cagliari, 12 agosto 2021

Condividi:
Aumenta dimensioni caratteri
Alto contrasto