Interrogazione n. 1101/A

CONSIGLIO REGIONALE DELLA SARDEGNA

XVILegislatura

Interrogazione n. 1101/A

(Pervenuta risposta scritta in data 30/09/2021)

COMANDINI – GANAU – CORRIAS – DERIU – MELONI – MORICONI – PINNA – PISCEDDA, con richiesta di risposta scritta, sulla deliberazione della Giunta regionale n. 22/21 del 17 giugno 2021 “Fondo (R)esisto – legge regionale 23 luglio 2020, n. 22, articolo 14. Avviso pubblico a sportello per la concessione di sovvenzioni a favore delle imprese e dei lavoratori autonomi. Emergenza Covid-19. Programma Operativo Regionale. Linea Grandi imprese della filiera turistica. Riapertura termini dell’Avviso”.

***************

I sottoscritti,

premesso che:
– la legge regionale 23 luglio 2020, n. 22 (Legge quadro sulle azioni di sostegno al sistema economico della Sardegna e a salvaguardia del lavoro a seguito dell’emergenza epidemiologica da Covid-19) ha definito un programma di interventi in sostegno al sistema produttivo regionale a seguito dell’emergenza epidemiologica Covid-19;
– l’articolo 14 di tale legge regionale dispone “Sovvenzioni dirette a favore delle imprese e dei lavoratori autonomi. Istituzione del Fondo (R)esisto”;

vista la deliberazione della Giunta regionale n. 1/25, del giorno 8 gennaio 2021 “Approvazione dei criteri e delle modalità di attuazione degli interventi di cui al Fondo (R)esisto alla luce delle modifiche all’articolo 14 della legge regionale n. 22 /2020 “Sovvenzioni dirette a favore delle imprese e dei lavoratori autonomi. Istituzione del Fondo (R)esisto” introdotte dalla legge regionale n. 32 del 22 dicembre 2020 (Assestamento del bilancio per l’esercizio finanziario 2020 e del bilancio pluriennale 2020/2022 alle disposizioni del decreto legislativo n. 118 del 2011, e successive modifiche ed integrazioni, e disposizioni varie) in sostituzione delle disposizioni di cui alla deliberazione n. 47/57 del 24 settembre 2020 (resa definitiva con deliberazione di Giunta regionale n. 51/8 del 14 ottobre 2020)”;

considerato che:
– con determinazione del Servizio attuazione delle politiche per le PA, le imprese e gli enti del terzo settore prot. 3914/309 del 25 gennaio 2021, è stato approvato l’avviso pubblico a sportello per la concessione di sovvenzioni a favore delle imprese e dei lavoratori autonomi ex articolo 14 della legge regionale n. 22 /2020, per la concessione di aiuti previsti dal Fondo (R)esisto a favore delle micro, piccole e medie imprese (MPMI); dei lavoratori e lavoratrici titolari di partita IVA residenti in Sardegna senza dipendenti e delle grandi imprese della filiera turistica;
– tale avviso, all’articolo 5 “Risorse finanziarie”, indica che saranno erogate complessivamente risorse finanziarie pari a euro 63.539.000, di cui euro 26.525.000 a valere sul POR FSE Sardegna 2014-2020, Asse 1 “Occupazione”, Priorità 8.v “L’adattamento dei lavoratori, delle imprese e degli imprenditori al cambiamento”, Obiettivo Specifico 8.6 “Favorire la permanenza al lavoro e la ricollocazione dei lavoratori coinvolti in situazioni di crisi”, Azione 8.6.6.c – “Azioni per sostenere e/o salvaguardare l’occupazione – Emergenza Covid-19” ed euro 37.014.000 a valere su fondi regionali;
– la dotazione finanziaria complessiva dell’avviso è ripartita, fatta salva la possibilità di rimodulazioni in caso di economie sulla singola linea, destinando la quota pari a euro 4.000.000 alle grandi imprese (Sezione D – “Linea Grandi imprese della filiera turistica”), a valere sul POR FSE Sardegna 2014-2020;
– dalla relazione istruttoria prot. n. 52735 del 19 maggio 2021 si rileva che per le grandi imprese della filiera turistica, a fronte di risorse dedicate pari a euro 4.000.000 sono state prenotate euro 3.687.177,76 determinando uno stanziamento residuo paria ad euro 312.822,24 che, se sommato alle risorse non concesse a seguito della fase di ammissibilità pari a euro 478.376,98, determinano una nuova dotazione, di euro 791.190,00;

considerato ulteriormente che:
– la deliberazione della Giunta regionale n. 22/21 del 17 giugno 2021 stabilisce la riapertura dei termini di presentazione della Domanda di aiuto telematica (DAT) per l’avviso pubblico a “sportello”, per la concessione delle sovvenzioni previste dal Fondo (R)esisto, destinando una nuova dotazione di euro 791.190,00 per la linea “Grandi imprese della filiera turistica”;
– i termini per la presentazione della Domanda di aiuto telematica (DAT), per la linea “Grandi imprese della filiera turistica” del Fondo (R)esisto, devono intendersi riaperti, dalle ore 10:00 del 5 luglio 2021, alle ore 23:59 del 12 luglio 2021;

precisato che la legge regionale 21 aprile 2021, n. 8 (Ulteriori interventi finanziari a favore delle attività economiche e dei lavoratori a seguito dell’emergenza epidemiologica da Covid-19) all’articolo 1, comma 8, stabilisce che “Nel caso dall’attività di monitoraggio degli interventi di cui alla presente legge risultino minori spese rispetto al fabbisogno determinato, con deliberazione della Giunta regionale, adottata su proposta dell’Assessore regionale competente in materia di lavoro di concerto con l’Assessore regionale della programmazione, bilancio, credito e assetto del territorio, le disponibilità eccedenti possono essere riprogrammate nel corso del 2021 nell’ambito degli stanziamenti finanziari previsti in conto della missione 15 – programma 03 – titolo 1, nel rispetto dell’ articolo 51 del decreto legislativo n. 118 del 2011. La deliberazione è adottata previo parere della Commissione consiliare competente che si esprime entro dieci giorni. Decorso tale termine il parere si intende favorevolmente espresso e la Giunta regionale adotta gli atti definitivi”;

rilevato grave il fatto che la Giunta regionale non solo non abbia trasmesso al Consiglio regionale la deliberazione n. 22/21 del 17 giugno 2021 per esprimere il parere di propria competenza, ma l’ha fatto reiterando il comportamento già assunto per la deliberazione n. 15/2 del 23 aprile 2021 (Erogazione seconda metà una tantum), stesso modus operandi scorretto come già espresso all’Assessore regionale del lavoro, formazione professionale, cooperazione e sicurezza sociale nell’interrogazione n. 1034/A del giorno 11 maggio 2021,

chiedono di interrogare l’Assessore regionale del lavoro, formazione professionale, cooperazione e sicurezza sociale per sapere:
1) per quale motivo la deliberazione n. 22/21 del 17 giugno 2021 non sia stata inviata al Consiglio regionale, e precisamente alla II Commissione consiliare competente per materia, per l’espressione del parere;
2) se non ritenga doveroso e urgente sospendere tale deliberazione e provvedere all’invio della stessa al Consiglio regionale, così come stabilito dal comma 8 dell’articolo 1 della legge regionale n. 8 del 2021.

Cagliari, 30 giugno 2021

Condividi:
Aumenta dimensioni caratteri
Alto contrasto