ORDINE DEL GIORNO N. 56/XVI

CONSIGLIO REGIONALE DELLA SARDEGNA
XVI LEGISLATURA

ORDINE DEL GIORNO n. 56

approvato il  17 febbraio 2021

ORDINE DEL GIORNO MANCA Desirè Alma – CIUSA – LI GIOI – SOLINAS Alessandro – AGUS – LOI – ORRÙ – CADDEO – PIU – SATTA Gian Franco – ZEDDA Massimo – MANCA Ignazio sulla necessità e urgenza di dotare l’Unità operativa di Cardiochirurgia di Sassari di tutte le risorse umane, economiche e strumentali necessarie a svolgere al meglio le proprie funzioni di DEA di II livello-HUB del Nord Sardegna.

***************

IL CONSIGLIO REGIONALE

a conclusione della discussione sul testo D.L. n. 243/A (legge di stabilità 2021),

PREMESSO che:
– la Sesta Commissione permanente del Consiglio regionale in data 27 febbraio 2020 approvava all’unanimità la “Risoluzione sulla necessità e urgenza di adottare soluzioni organizzative coerenti con la programmazione regionale e a dotare l’Unità operativa di Cardiochirurgia di Sassari di tutte le risorse umane, economiche e strumentali necessarie a svolgere al meglio le proprie funzioni di DEA di II livello-HUB del Nord Sardegna”;
– con tale risoluzione si impegnava l’Assessore regionale dell’igiene e sanità e dell’assistenza sociale “a dare seguito a quanto previsto negli atti di programmazione regionali e per l’effetto ad adottare tutte le misure necessarie a consentire alla Cardiochirurgia di Sassari di operare al meglio, dotandola di tutte le risorse umane economiche e strumentali necessarie a svolgere al meglio le proprie funzioni di DEA di II livello-HUB del Nord Sardegna”;

CONSIDERATO, infatti, che:
– il Documento di ridefinizione della rete ospedaliera della Regione approvato dal Consiglio regionale nella seduta del 25 ottobre 2017 classifica l’Azienda ospedaliero-universitaria (AOU) di Sassari come Presidio di II livello, Hub di riferimento per il Nord Sardegna;
– la deliberazione della Giunta regionale n. 59/1 del 4 dicembre 2018 (Assistenza ospedaliera. Riconversione dell’offerta assistenziale degli ospedali pubblici e privati e ripartizione tendenziale dei posti letto tra i presidi ospedalieri afferenti alle aree omogenee nord-ovest e sud-est) ha rafforzato il nodo Hub di Sassari e ha previsto che nell’AOU fossero attivati 18 posti letto di Cardiochirurgia;
– ciononostante, tuttora la grave carenza di personale e il limitato budget non consentono di attivare tutti i posti letto previsti;
– soltanto l’attivazione dei 18 posti letto previsti e il potenziamento dell’Unità operativa in questione consentirebbero di far fronte in modo adeguato al fabbisogno del territorio, calcolato sulla base del bacino d’utenza in circa 700 interventi annui;
– nonostante gli eccellenti livelli di produttività e di efficienza raggiunti finora dalla Cardiochirurgia di Sassari sia pur con le esigue e insufficienti risorse umane, strumentali ed economiche delle quali viene dotata, si registrano ancora significativi tempi di attesa nell’erogazione delle prestazioni e il conseguente incremento della mobilità passiva extra-Regione;
– la direzione aziendale e il responsabile della Struttura complessa di Cardiochirurgia dell’AOU di Sassari, sentiti in audizione dalla Commissione sanità, hanno evidenziato come la situazione sia divenuta ormai insostenibile e che, per consentire alla struttura di operare a pieno regime, sarebbe sufficiente un investimento stimato in circa un milione di euro, grazie al quale la struttura sarebbe messa in condizioni di rispondere appieno alla domanda proveniente dal territorio venendo incontro alle esigenze dei pazienti più deboli e nel contempo eliminando le liste d’attesa e abbattendo la mobilità passiva, con consistenti risparmi per la Regione,

impegna il Presidente della Regione e la Giunta regionale

ad adottare tutte le misure necessarie a consentire alla Cardiochirurgia dell’AOU di Sassari di operare al meglio, dotandola di tutte le risorse umane, economiche e strumentali necessarie a svolgere in maniera efficace ed efficiente le proprie funzioni di DEA di II livello-HUB del Nord Sardegna e di soddisfare completamente la domanda proveniente dal territorio di riferimento.

Cagliari, 17 febbraio 2021


Il presente ordine del giorno è stato approvato dal Consiglio regionale nella seduta antimeridiana del 17 febbraio 2021.

Condividi:
Aumenta dimensioni caratteri
Alto contrasto