CONSIGLIO REGIONALE DELLA SARDEGNA

XVILegislatura

Interpellanza n. 61/C4

CUCCU - FANCELLO sulla necessità di migliorare il servizio offerto dall'ARST Spa per il trasporto di studenti e lavoratori che vivono nell'hinterland cagliaritano.

***************

Le sottoscritte,

premesso che:
- con deliberazione n. 19/29 del 23 maggio 2019 la Giunta regionale ha approvato il calendario scolastico 2019/2020, strumento di programmazione scolastica territoriale avente ripercussioni sull'organizzazione dei servizi connessi alle attività didattiche;
- con l'inizio dell'anno scolastico sono iniziati gli ormai consueti disagi per il trasporto degli studenti e dei lavoratori, che vivono nell'hinterland cagliaritano e che si recano a Cagliari con gli autobus dell'ARST Spa, quali a titolo esemplificativo ma non esaustivo:
1) linee sovraffollate e vetustà dei mezzi in modo tale da non garantire il minimo standard di sicurezza;
2) orari che non tengono conto degli orari di ingresso e di uscita dagli istituti scolastici cagliaritani, costringendo gli studenti a ripiegare su altri mezzi pubblici e/o privati con ulteriore aggravio dei costi sostenuti;
3) scarsa puntualità dei mezzi che non rende possibile agli studenti l'ingresso a scuola o il rientro a casa in orario;
4) soppressione di alcune corse senza congruo preavviso agli utenti; 

preso atto delle richieste formulate dai pendolari di Sestu, quali:
1) necessità di implementare il numero degli autobus sia nei giorni feriali che nei giorni festivi;
2) necessità di revisionare gli orari delle corse mattutine e pomeridiane tenuto conto imprescindibilmente degli orari di inizio e fine delle lezioni;
3) istituzione di una fermata presso il Villaggio Ateneo per venire incontro ai bisogni e alle aspettative degli utenti;
4) istituzione di un tavolo permanente tra gli enti preposti all'erogazione del servizio di trasporto pubblico, composto anche da un rappresentante dei pendolari, al fine di monitorare periodicamente la situazione e proporre eventuali correttivi;

rilevato che:
- la situazione sopra descritta ha indubbie ripercussioni sull'esercizio del diritto allo studio sancito costituzionalmente;
- tra gli obiettivi dell'azienda unica nata il 25 ottobre 2010 era stato annoverato quello di offrire "un servizio migliore a partire da pendolari e studenti";

ritenuto necessario agevolare la mobilità di studenti e lavoratori, incentivare l'utilizzo del mezzo pubblico, garantire la sicurezza del viaggio e la continuità e certezza del servizio,

chiedono di interpellare il Presidente della Regione e l'Assessore regionale dei trasporti per sapere se:
1) siano a conoscenza delle problematiche sopra descritte;
2) non ritengano necessario e urgente intervenire al fine di migliorare il servizio offerto dall'ARST Spa per il trasporto di studenti e lavoratori che vivono nell'hinterland cagliaritano.

Cagliari, 2 ottobre 2019