Il Corecom Sardegna ha approvato all'unanimità il programma delle attività per il 2023.

Data: 
24/10/2022

Il Corecom Sardegna ha approvato all'unanimità il programma delle attività per il 2023.

Nel documento, oltre a dar conto dell'attività svolta proficuamente dal Comitato su delega dell'Agcom nell'anno in corso, si individuano nuove iniziative e progetti per il 2023.

È stato stabilito, tra l'altro, il tema dell'edizione per il nuovo anno del Premio Gianni Massa: "L'insularità nelle Carte costituzionali". Si tratta del concorso, che sarà lanciato a breve, intitolato alla memoria del collega giornalista che da sempre punta i riflettori di quanti parteciperanno - laureati dei due atenei sardi, studenti delle scuole, giornalisti e giornaliste - su temi rilevanti per la nostra società.
    Prevista una campagna promozionale specifica sulle attività del Comitato Regionale per le Comunicazioni, integrata e sviluppata sui vari media che punti in particolare a far conoscere l'attività svolta su conciliazioni e definizioni tra utenti e operatori delle telecomunicazioni, attività delegata dall'AGCOM.
    Sono state oltre 1800 le pratiche gestite nel 2021.
    "Le definizioni e le conciliazioni - commenta il presidente Sergio Nuvoli - oltre a rappresentare una delle principali attività delegate da Agcom, consentono - insieme alla tenuta del Registro degli operatori e al monitoraggio dell'emittenza locale - di fornire, in maniera semplice, efficace e gratuita, servizi utili agli utenti".
    Grande importanza è poi riconosciuta dal Corecom alle attività di Media education, con incontri di sensibilizzazione che saranno svolti in istituti scolastici e nelle strutture per minori individuate per lo specifico interesse sociale di recupero e educazione dei giovani alla legalità. "Educazione ai media, alfabetizzazione digitale e orientamento alla complessità" è il titolo del Master di primo livello dell'Università degli Studi di Sassari che il CORECOM Sardegna ha deliberato di sostenere, insieme ad un progetto sullo stesso tema avviato da una rete di scuole di cui è capofila il Liceo Castelvì di Sassari, e sul quale si è espresso favorevolmente nei mesi scorsi anche il Presidente del Consiglio regionale Michele Pais.
    Ora il programma approvato seguirà gli adempimenti previsti e sarà inviato all'Agcom, alla Presidenza del Consiglio Regionale e alla commissione competente per i necessari passaggi successivi.