Pił di 3000 visitatori alla mostra su Nivola nel palazzo del Consiglio regionale

dal 18/06/2015 ore 13:30 al 18/06/2015 - Cagliari

Più di 3000 persone hanno vistato la mostra “Biografia di un progetto artistico-Nivola al palazzo del Consiglio regionale 1985-2015”, dedicata al grande artista di Orani, con cui il Consiglio regionale ha partecipato all’edizione 2015 di Monumenti aperti organizzando visite guidate, per la prima volta, ad alcune stanze del palazzo, dallo studio del presidente dell’Assemblea all’Aula consiliare.

Particolarmente articolata la composizione del pubblico che ha visitato l’esposizione dedicata a Nivola (aperta dal 9 maggio al 7 giugno e poi prorogata fino al 14) nella hall del palazzo di via Roma soffermandosi poi ad ammirare le sculture collocate negli spazi esterni. Nel registro delle presenze hanno voluto lasciare la loro firma turisti provenienti da Francia, Brasile, Svizzera, Germania, Canada, Stati Uniti, Corea del Sud, Inghilterra, Spagna, Australia, Norvegia, Polonia e Bulgaria, in parte giunti a Cagliari a bordo di navi da crociera.

Non meno diversificata la provenienza dalla penisola, con turisti in arrivo da Toscana, Piemonte, Lombardia, Lazio, Sicilia, Friuli-Venezia Giulia, Marche, Emilia-Romagna e Campania. Ed infine la Sardegna, con una forte componente cagliaritana ma con presenze di grandi e piccoli centri di tutte le zone dell’Isola.

Fra i “pensieri” affidati alla memoria del registro, molti sono stati naturalmente dedicati a Costantino Nivola. Alcuni hanno appassionatamente apprezzato la sua dimensione di autore “geniale”, altri hanno messo l’accento sul suo attaccamento alla Sardegna nonostante la fama conquistata in tutto in mondo, altri ancora hanno raccomandato una maggiore “protezione” delle opere esposte all’esterno ed palazzo del Consiglio e qualcuno, infine, ha definito le sue sculture “una utopia che diventa realtà”. Uno spaccato di sensibilità ed emozioni, insomma, che testimonia ancora una volta la straordinaria capacità nivoliana di trasmettere in modo immediato il messaggio universale dell’arte.

Altrettanto importante l’apprezzamento del pubblico per la decisione della presidenza del Consiglio di aprire ai cittadini il palazzo sede dell’Assemblea sarda. “Il palazzo del Consiglio regionale apre le sue porte ai sardi” – ha sottolineato il presidente Gianfranco Ganau aggiungendo che “questo è lo spirito che ha guidato la scelta di ritornare fra i protagonisti della manifestazione Monumenti aperti”.

(Af)