Par Condicio 2016

Comunicato relativo al sorteggio dei MAG per il Referendum del 4 dicembre 2016

Comunicato relativo al sorteggio dei MAG per il Referendum del 4 dicembre 2016- leggi il comunicato

 

Referendum consultivo costituzionale del 4 dicembre 2016 "PAR CONDICIO": 

 

Nel rammentare la scrupolosa osservanza delle modalità di trasmissione dei MAG, contenute nell’art. 11, comma 2 e nell’art. 14, comma 2, della Delibera AGCOM n. 448/16/CONS, si comunica che il sorteggio pubblico per determinare la collocazione dei messaggi all’interno dei singoli contenitori previsti per il primo giorno, da parte delle emittenti radiotelevisive locali che hanno comunicato la loro adesione alla trasmissione dei MAG, avrà luogo il giorno mercoledì 9 novembre 2016, alle ore 10:30 in Cagliari, presso la sala riunioni del Corecom Sardegna, in via Cavour n° 25.

 


Nella Gazzetta Ufficiale n. 237 del 10 ottobre 2016, è stata pubblicata la  Delibera dell’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni n. 448/16/CONS; le disposizioni in essa contenute sono in vigore dallo stesso giorno della pubblicazione.

La disciplina concernente le trasmissioni delle emittenti radiofoniche e televisive locali è contenuta, in particolare, negli articoli da 10 a 19.

Si rammenta  che, fino alla  chiusura della campagna referendaria, i programmi di comunicazione politica, i programmi di informazione e la trasmissione dei messaggi autogestiti gratuiti (MAG) e a pagamento (MAP), nonché la diffusione di messaggi politici referendari su quotidiani e periodici ed i sondaggi politici soggiaciono, oltre che alle disposizioni della legge 28/2000, anche a quelle di dettaglio contenute in detta delibera.

Pertanto, si intende richiamare l’attenzione delle emittenti locali ad una scrupolosa osservanza delle prescrizioni concernenti, in particolare, i messaggi politici autogestiti, le trasmissioni di informazione e quelle di comunicazione politica,  nonché gli obblighi di comunicazione al Corecom dei calendari di queste ultime, almeno sette giorni prima della messa in onda.

Delibera Agcom n. 448/16/CONS

Modelli MAG 

Elenco emittenti che aderiscono alla trasmissione dei MAG

 

Referendum consultivo costituzionale: Iniziata la "PAR CONDICIO"

Nella Gazzetta Ufficiale n. 227 del 28 settembre 2016, è stato pubblicato il Decreto del Presidente della Repubblica 27 settembre 2016  relativo all“Indizione del referendum popolare confermativo della legge costituzionale recante: "Disposizioni per il superamento del bicameralismo paritario, la riduzione del numero dei parlamentari, il contenimento dei costi di funzionamento delle istituzioni, la soppressione del CNEL e la revisione del titolo V della parte II della Costituzione", approvata dal Parlamento e pubblicata nella Gazzetta Ufficiale n. 88 del 15 aprile 2016. Con il suddetto Decreto sono stati, altresì,  convocati i relativi comizi per il giorno 4 dicembre 2016.

Si rammenta, pertanto,  che dalla data di convocazione dei comizi è ufficialmente avviata la campagna referendaria, durante la quale le attività di comunicazione politica e istituzionale sono soggette alle disposizioni della legge 22 febbraio 2000, n. 28 “Disposizioni per la parità di accesso ai mezzi di informazione durante le campagne elettorali e referendarie e per la comunicazione politica”, alle disposizioni del “Codice di autoregolamentazione in materia di attuazione del principio del pluralismo” (D.M. 8 aprile 2004) nonchè alle disposizioni attuative emanate dall’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni (di cui è imminente la pubblicazione).

Nel raccomandare la puntuale osservanza delle suddette disposizioni, si ricorda, in particolare, che:

• dalla data di convocazione dei comizi e fino alla chiusura delle operazioni di voto è fatto divieto a tutte le amministrazioni pubbliche di svolgere attività di comunicazione ad eccezione di quelle effettuate in forma impersonale ed indispensabili per l'efficace assolvimento delle proprie funzioni (art. 9, comma 1, della legge n. 28/2000);

• nei quindici giorni precedenti la data delle votazioni è vietato rendere pubblici o, comunque, diffondere i risultati di sondaggi demoscopici sull’esito delle elezioni e sugli orientamenti politici e di voto degli elettori, anche se tali sondaggi sono stati effettuati in un periodo precedente a quello del divieto (articolo 8, comma 1, della legge n. 28/2000);

• le emittenti radiofoniche e televisive locali devono garantire il pluralismo, attraverso la parità di trattamento, l’obiettività, l’imparzialità e l’equità nella trasmissione dei programmi di informazione e nei programmi di comunicazione politica (articolo 11-quater comma 1, della legge n. 28/2000);

• le emittenti radiofoniche e televisive possono trasmettere messaggi autogestiti per la presentazione non in contradditorio delle posizioni relative al quesito referendario.

Ulteriori indicazioni di dettaglio in relazione ai programmi di informazione e di comunicazione politica ed alla messa in onda dei messaggi politici autogestiti a titolo gratuito (MAG) verranno fornite non appena verrà pubblicata la deliberazione contenente il Regolamento adottato dall’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni (AGCOM).

Il testo integrale della legge 28/2000 e del codice di autoregolamentazione in materia di attuazione del principio del pluralismo è consultabile ai seguenti indirizzi internet:

Elezioni amministrative del 5 giugno 2016

Messaggi Auotogestiti Gratuiti
 

Effettuato il Sorteggio dei MAG relativi al referendum del 17 aprile 2016 

Si rende noto che, in data odierna, il Comitato, in seduta pubblica presso i locali di Via Cavour 25 a Cagliari, ha proceduto, ai sensi dell’articolo 14 della Deliberazione Agcom n. 73/16/CONS, al sorteggio dei messaggi autogestiti gratuiti (MAG) relativi alla campagna per il referendum popolare indetto per il 17 aprile 2016, da collocare all’interno dei singoli contenitori delle emittenti radiofoniche private che hanno aderito alla trasmissione degli stessi.

Il sorteggio, al fine di determinare la collocazione dei messaggi all’interno dei singoli contenitori previsti per il primo giorno, ha avuto il seguente risultato:

  1. L’ALTRA EUROPA CON TSIPRAS
  2. LEGAMBIENTE
  3. GIANFRANCO GANAU (Delegato Consiglio regionale della Sardegna)
  4. LEGA NORD
  5. ASSOCIAZIONE “PRIMA LE PERSONE”
  6. GREENPEACE ONLUS
  7. PIERO LACORAZZA (Delegato Consigio regionale della Basilicata)
  8. RETE DELLA CONOSCENZA
  9. MOVIMENTO  5 STELLE
  10. PARTITO DEMOCRATICO
  11. ITALIA DEI VALORI
  12. SINISTRA ITALIANA    SINISTRA ECOLOGIA LIBERTA’
  13. CIRCOLI DELL’AMBIENTE E DELLA CULTURA RURALE

La collocazione nei contenitori dei giorni successivi al primo verrà determinata secondo il criterio di rotazione a scalare di un posto all’interno di ciascun contenitore, in modo da rispettare il criterio di parità di presenze all’interno delle singole fasce.

I soggetti politici che dovessero inoltrare richiesta dopo il sorteggio saranno inseriti in coda.

 

REFERENDUM DEL 17 APRILE 2016

Con Decreto del Presidente della Repubblica del 15 febbraio u.s. è stato indetto il referendum popolare per l'abrogazione
parziale del comma 17, terzo periodo, dell'art. 6 del D.Lgs. n. 152/2006 ( Norme in materia ambientale), come sostituito dall'art. 1, comma 239, della legge 28 dicembre 2015, n. 208.
La delibera dell'AGCOM n. 73/16/CONS, di prossima pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale, contiene le disposizioni di attuazione della legge n. 28/2000 (cosiddetta della par condicio) da osservarsi in occasione della  campagna per il referendum.
Essa riproduce, sostanzialmente, i contenuti sperimentati in precedenti tornate referendarie con la novità, contenuta nell'art. 2, di  attribuire espressamente la qualificazione di "soggetto politico" ai delegati delle Regioni promotrici del quesito referendario.
Il Corecom Sardegna, cui le disposizioni attuative della disciplina in materia di comunicazione politica e di parità di accesso ai mezzi di informazione durante le campagne elettorali e referendarie attribuiscono compiti di vigilanza sulla corretta ed uniforme applicazione della suddetta disciplina, intende richiamare l’attenzione  sulla necessità di attenersi, scrupolosamente, alle disposizioni contenute nella legge n. 28/00, nel Codice di autoregolamentazione (D.M. 8 aprile 2004) e nella Delibera AGCOM n. 73/16/CONS.
 
 
 

Sorteggio MAG Referendum 2016

Si comunica che il sorteggio pubblico per stabilire l’ordine di trasmissione dei Messaggi Autogestiti Gratuiti (MAG), relativi al referendum popolare indetto per il giorno 17 aprile 2016, da parte delle emittenti radiofoniche e televisive della Regione Sardegna che hanno comunicato la loro adesione, avrà luogo il giorno venerdì 25 marzo 2016, alle ore 10:30 in Cagliari, presso la sala riunioni del Corecom Sardegna, in via Cavour n° 25.

                                                               Il Presidente

                                                            Mario Cabasino

 
Archivio: