09/11/2016- Comunicato relativo al sorteggio dei MAG per il Referendum del 4 dicembre 2016

Data: 
09/11/2016
Referendum popolare confermativo del  4 dicembre 2016  
Sorteggio per la trasmissione dei messaggi autogestiti gratuiti (MAG) 
 
Comunicato  
 
Si rende noto che, in data odierna, il Comitato, in seduta pubblica presso i locali di Via Cavour 25 a Cagliari, ha proceduto, ai sensi dell’articolo 14 della Deliberazione Agcom n. 448/16/CONS, al sorteggio dei messaggi autogestiti gratuiti (MAG) relativi alla campagna per il referendum popolare indetto per il 4 dicembre 2016, da collocare all’interno dei singoli contenitori delle emittenti radiofoniche locali che hanno aderito alla trasmissione degli stessi. 
Il sorteggio, al fine di determinare la collocazione dei messaggi all’interno dei singoli contenitori previsti per il primo giorno, ha avuto il seguente risultato 
 
FAVOREVOLI:
 
1) COMITATO NAZIONALE PER IL SI’ AL REFERENDUM - BASTA UN SI’ ;
2) LIBERI SI’- COMITATO NAZIONALE PER IL SI’ AL REFERENDUM;
3) PARTITO DEMOCRATICO;
4) COMITATO “INSIEME SI’ CAMBIA”;  
 
CONTRARI: 
 
1) CONSERVATORI E RIFORMISTI;  
2) COMITATO LIBERI E SOVRANI CON UN NO ALLA RIFORMA COSTITUZIONALE;  
3) COMITATO “QUESTA VOLTA NO”;        
4) COMITATO NAZIONALE  CONSERVATORI E RIFORMISTI LIBERALI: UN “NO” PER LA CRESCITA;  
5) L’ALTRA EUROPA CON TSIPRAS;  
6) SEN. CRIMI VITO CLAUDIO, DE PETRIS LOREDANA E CENTINAIO GIAN MARCO  PER LA RICHIESTA   DI REFERENDUM E COMPONENTI COMITATO PER IL NO ALLA RIFORMA COSTITUZIONALE;
7) LEGA NORD;
8) COMITATO CIVICI E RIFORMATORI PER IL NO;
9) COMITATO PER LE LIBERTA’ DEI CITTADINI, NO AL PEGGIO;  
10) COMITATO PER IL NO NEL REFERENDUM SULLE MODIFICHE DELLA COSTITUZIONE;
11) COMITATO NO RENZI CONTRO IL REFERENDUM SULLA RIFORMA COSTITUZIONALE;
12) SINISTRA ITALIANA  -  SEL;
13) ASSOCIAZIONE “POSSIBILE “;  
 
La collocazione nei contenitori dei giorni successivi al primo verrà determinata secondo il criterio di rotazione a scalare di un posto all’interno di ciascun contenitore, in modo da rispettare il criterio di parità di presenze all’interno delle singole fasce. 
Gli spazi disponibili in ciascun contenitore sono, comunque, ripartiti in parti uguali tra i soggetti favorevoli e quelli contrari al quesito referendario. 
I soggetti politici che dovessero inoltrare richiesta dopo il sorteggio saranno inseriti in coda. 
 
Cagliari, 9 novembre 2016      
 
Il Presidente 
Mario Cabasino