Conciliazione

La conciliazione è uno strumento attraverso il quale i cittadini-utenti, le imprese e le pubbliche amministrazioni possono risolvere le controversie in materia di telefonia fissa e mobile, internet, telefonia pubblica e televisione a pagamento/pay tv, sorte con le società di telecomunicazioni.

La procedura di conciliazione è semplice, informale, veloce e gratuita per l'utente. Si instaura con un'apposita domanda che deve essere inoltrata al Co.re.com. Sardegna. L'utente-consumatore può stare in udienza personalmente  o farsi rappresentare da chiunque ( Associazione di Consumatori, avvocato o altri), purché munito di delega.

La conciliazione in materia di telecomunicazioni, consente di ottenere indennizzi, storni e rimborsi; nonché la riattivazione del servizio in caso di urgenza, anche in pendenza della procedura di conciliazione, e la cessazione di condotte abusive.

Il tentativo di conciliazione è, peraltro, obbligatorio, per la procedibilità del ricorso in sede giurisdizionale e i termini per proporre quest’ultimo sono sospesi fino alla scadenza dei 30 giorni previsti per la conclusione della procedura di conciliazione.

Sono escluse dall’ambito di applicazione del tentativo obbligatorio di conciliazione, ai sensi dell’art. 2 del Regolamento, approvato, dall’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni, con Delibera n. 173/07/CONS, le controversie concernenti, esclusivamente, il recupero crediti per prestazioni effettuate, a meno che si tratti di crediti già oggetto di contestazione da parte dell’utente ed, altresì, le ipotesi di opposizione a decreto ingiuntivo, proposizione di domande riconvenzionali, formulazione di eccezioni.

Il tentativo di conciliazione non è proponibile dinanzi al Co.re.com. se, per la stessa controversia, sia già stato esperito un tentativo di conciliazione dinanzi al medesimo Co.re.com o dinanzi ad uno degli altri organismi di conciliazione, indicati ai punti 1, 2 e 3 dell’art. 13 del suddetto Regolamento.

Il Co.re.com territorialmente competente è quello del luogo in cui è ubicata la postazione fissa ad uso dell’utente finale ovvero, negli altri casi, del domicilio indicato al momento della conclusione dl contratto o, in mancanza, della residenza o della sede legale dell’utenza.

Per attivare la procedura di conciliazione innanzi al Co.re.com. (totalmente gratuita), occorre presentare un’istanza utilizzando, preferibilmente, il Formulario UG. Le istanze presentate in altro formato saranno, comunque, procedibili se contenenti tutti gli elementi previsti a pena di inammissibilità.

In entrambi i casi l’istanza deve contenere, a pena di inammissibilità i seguenti elementi e deve essere corredata da fotocopia di un valido documento d’identità:

  • nome e cognome, residenza o domicilio dell'utente;
  • numero dell'utenza in caso di servizi telefonici;
  • denominazione e sede dell'operatore;
  • sottoscrizione dell’utente o, per le persone giuridiche, del rappresentante legale, ovvero di un rappresentante munito di procura speciale, conferita con atto pubblico o con scrittura privata autenticata.

Nell’istanza devono essere, altresì, indicati:

  • i fatti che sono all’origine della controversia tra le parti;
  • gli eventuali tentativi già esperiti per la composizione della controversia o i tentativi ancora pendenti presso altri organismi;
  • le richieste dell’istante;
  • i documenti che si allegano.

Si raccomanda di non allegare all’istanza le copie dei contratti e delle fatture contestate, essendo queste già in possesso del gestore telefonico. Qualora venissero allegate non saranno inserite nella pratica. È in ogni caso possibile per l’utente esibire durante l’incontro di conciliazione qualunque documento ritenuto utile ai fini della risoluzione della controversia.

 
L’istanza può essere consegnata a mano contro rilascio di ricevuta, presso gli uffici del Co.re.com. a Cagliari, via Cavour n. 31 e 41 (il lunedì ed il giovedì dalle 9:30 alle 12:00) e, per gli utenti del nord Sardegna, a Sassari, presso il Punto Città, via Giò Maria Angioy n. 15 (lunedì 8:30-10:00; martedì 16:30-17:30; venerdì 8:30-11:30).
 
L’istanza può essere, altresì, inviata:
  • a mezzo raccomandata con avviso di ricevimento all’indirizzo: CORECOM Sardegna via Roma 25, 09125 Cagliari;
  • tramite posta elettronica (anche non certificata) all’indirizzo:
    corecomsardegna@pec.crsardegna.it